Hooper > Newsletter > DEM marketing: come scrivere un messaggio efficace

DEM: come scrivere un
messaggio efficace

Breve guida che ti aiuterà
a creare una DEM professionale

Tempo di lettura previsto

1 min
Chi ben comincia è a metà dell'opera.
Ieri abbiamo visto quali sono errori più comuni che si commettono quando si scrive l'oggetto di una newsletter. Oggi, parliamo del messaggio.

  • Hai finalmente deciso di inviare una newsletter ai tuoi clienti;
  • Sai come scrivere un oggetto chiaro, breve ed efficace;
  • E il messaggio? Tranquillo! Non è così difficile come sembra.

Come scrivere il messaggio delle tue DEM

Il tuo cliente è lì, seduto, ha lo sguardo fisso sul suo PC, lo hai convinto – grazie ad un oggetto ben scritto – ad aprire la tua e-mail. Adesso però devi trovare qualcosa di interessante da dirgli.

Le cose da fare

  • Sii riconoscibile: Utilizza sempre lo stesso modello per le tue e-mail, crealo usando i colori aziendali e inserisci il logo sempre nello stesso posto. Così facendo, chi legge, ti riconoscerà subito e non rischierai di essere cestinato per errore.
  • Informa il tuo lettore: non inondare di spam pubblicitaria i tuoi clienti, sii informativo e scrivi qualcosa che valga la pena di leggere. Se vuoi inviare offerte commerciali, perlomeno rendile appetibili. Non allegare il tuo listino prezzi in Excel, nessuno lo aprirà mai!
  • Formatta in html: Ok, questo sembra difficile ma ci sono molti strumenti – di cui ti parlerò venerdì – che ti possono aiutare a generare un testo perfettamente formattato e visibile su tutti i device.

Le cose da non fare

  • Inserire tutti gli indirizzi in cc: Ti è mai capitato di ricevere una DEM in cui tutti i contatti email sono visibili in cccopia conoscenza – ? Ecco, non farlo. Non solo non è professionale ma potresti avere anche problemi futuri, qualora qualcuno decidesse di rubare i tuoi indirizzi e-mail.
  • Allegare immagini: Non solo inserendo un allegato rischieresti di finire facilmente in spam ma soprattutto, visti gli ultimi episodi di phishing, la maggior parte dei tuoi utenti non aprirebbe mai quell’allegato.
  • Essere ambiguo: Qualunque sia la tua intenzione fa in modo che il lettore la capisca subito. Non promettere offerte strepitose per i primi 100 clienti se poi, quelle offerte, saranno applicate indistintamente a tutti i tuoi utenti.

Ti aspetto domani per l’ultima lezione che ti insegnerà a scrivere una newsletter efficace.

Continua a seguirci, qui, su facebook o su google+.
Entra a far parte del nostro team di #VeriBusinessmen.

By |2017-03-21T11:52:43+00:0021 Marzo 2017|Categories: Newsletter|Tags: |

About the Author:

Divoratrice compulsiva di libri, dilapido tutte le mie finanze su Amazon. Sono un po’ fissata con la pianificazione, uso una tabella excel anche per fare la spesa.

Leave A Comment